top of page

Stai programmando le tue vacanze in montagna o sulla neve? Ecco perché è importante proteggersi dal sole


Il mondo delle montagne invernali, dove la neve ed il sole creano un ambiente magico è davvero quello che ci vuole per staccare ogni tanto dalla routine lavorativa e quotidiana.


Ma quello a cui non pensiamo abbastanza spesso è proprio che, sebbene l'aria fresca e la luce del sole sulle montagne offrano una sensazione di libertà e benessere, è davvero molto importante non sottovalutare i rischi associati all'esposizione ai raggi UV, che possono creare molti più danni di quello che possiamo pensare.


“Ma in montagna fa freddo, non serve proteggersi da sole!”


Assolutamente sbagliato!


Le basse temperature possono trarre in inganno, infatti i raggi UV provenienti dal sole sono più intensi in montagna a causa dell'altitudine e della riflessione della neve. 


Le radiazioni solari raggiungono livelli energetici maggiori in alta quota e la neve amplifica fino all'80% le radiazioni ultraviolette (UV), quattro volte di più rispetto all'acqua.


Questa combinazione aumenta significativamente il rischio di danni alla pelle e agli occhi. 


I danni più comuni includono:


Scottature: anche quando il tempo è nuvoloso, l'esposizione ai raggi solari può causare scottature sulla pelle esposta.


Invecchiamento precoce della pelle: l'esposizione prolungata ai raggi UV può accelerare l'invecchiamento della pelle, causando rughe, macchie scure e perdita di elasticità.


Cataratta o maculopatia: gli UV possono danneggiare la lente dell'occhio, aumentando il rischio di sviluppare cataratta o patologie della macula.


Cancro della pelle: l'esposizione ai raggi UV è uno dei principali fattori di rischio per lo sviluppo del cancro della pelle, inclusi melanoma, carcinoma a cellule basali e carcinoma a cellule squamose.


La protezione solare in montagna e sulla neve è dunque fondamentale per prevenire danni alla pelle e ai tessuti oculari, spesso trascurati durante le attività all'aperto invernali.

La buona notizia è che proteggersi è più semplice di quanto si pensi. 


Ecco alcuni consigli pratici:


  • Applicare la crema solare: la crema solare in montagna è necessaria tanto quanto al mare. Scegli una protezione con un elevato SPF, preferibilmente 30 o superiore. Assicurati di applicarla uniformemente su tutte le aree esposte della pelle circa 30 minuti prima dell'esposizione al sole e riapplicarla ogni due ore o più frequentemente se hai sudato.

  • Indossare un abbigliamento protettivo: optare per indumenti a maniche lunghe, pantaloni lunghi e cappelli a falda larga per proteggere la pelle dai raggi UV. Esistono anche abbigliamenti specifici con protezione solare integrata.

  • Indossare occhiali da sole adeguati: scegliere occhiali da sole con lenti che offrono protezione UV al 100% per proteggere gli occhi dai danni causati dalla luce solare intensa.

  • Utilizzare una protezione per le labbra: applicare un balsamo labbra con SPF per proteggere la delicata pelle delle labbra dagli eventuali danni causati dai raggi UV.

  • Evitare l'esposizione durante le ore di picco: limitare l'esposizione al sole tra le 10 del mattino e le 4 del pomeriggio, quando i raggi UV sono più intensi.

  • Monitorare l'idratazione: bere abbondante acqua per mantenere la pelle idratata e favorire la guarigione delle scottature.

  • Educarsi ad osservare i cambiamenti del tuo corpo: mantenere consapevolezza dei cambiamenti della pelle e consultare un medico se si notano nei, macchie o lesioni sospette.

In breve, godetevi al massimo le vostre avventure sulla neve, ma ricordatevi di prendere precauzioni contro il sole per prevenire danni a breve e lungo termine


Con un po' di attenzione in più, potrete tornare a casa con solo bei ricordi delle vostre vacanze invernali!

Comments


bottom of page